&#x;&#x;

Come interveniamo?

La disinfestazione degli ambienti interni e delle aree esterne riguarda animali come la formica, lo scarafaggio, la cimice, il ragno, la pulce, il pesciolino d’argento, le forbicine, il millepiedi, l’antreno, l’onisco (porcellino da terra) e lo scorpione.

Ispezione del territorio e barriera perimetrale

Iniziamo con un’ispezione del territorio e con la creazione di una barriera perimetrale che può essere abbattente o persistente; la prima comporta il decesso dell’insetto nell’arco di pochi minuti ed è molto utilizzata contro gli scorpioni; la seconda permane fino a 40/90 giorni ed è particolarmente indicata per formiche e scarafaggi. Entrambe le soluzioni una volta asciutte, non procurano danni né all’uomo né all’ambiente.

Trattamento persistente

Decidiamo di utilizzare il trattamento persistente perché garantisce di raggiungere, oltre agli esemplari adulti, anche quelli che nasceranno durante periodo di persistenza del prodotto. Gli insetti striscianti trattengono le sostanze nelle zampe, portandole all’interno del nido e completando così l’opera di disinfestazione.

Prodotti specifici per la disinfestazione di formiche, blatte e blattelle

Per formiche, blatte e blattelle per limitare ulteriormente eventuali danni all’uomo e all’ambiente, in caso di spazi interni e limitati, ricorriamo a prodotti alimentari in pasta gel.

In caso di disinfestazione di insetti difficili da raggiungere

Per lo scorpione, il parassita del tarlo, il pesciolino d’argento e altri insetti difficili da raggiungere, adottiamo prodotti di saturazione degli ambienti che, per questo motivo, devono restare chiusi per 7-8 ore.